METODO FRESCONI A' SCIUMARA


VUOI FARE UN ORTO?

La maggior parte degli ortaggi che mangiamo sono frutto di tecniche agricole e di un modo di pensare che impoverisce: il suolo, l'ecosistema, gli ortaggi stessi e di conseguenza chi li mangia.

Questo perché la monocultura nella maggior parte dei casi, oltre a sfruttare eccessivamente il terreno, favorisce il proliferarsi di malattie, parassiti o insetti.

Per esempio quando delle cavallette trovano un campo di grano, hanno tutte le risorse alimentari per potersi riprodurre esponenzialmente.

Un'altra causa di impoverimento è l'aratura: provoca una distruzione meccanica della stratificazione indispensabile alla vita dei micro/macroorganismi del terreno, la sua esposizione diretta al sole e agli altri agenti atmosferici e la conseguente erosione che porta (già in atto in sicilia!) desertificazione.

Inoltre l'aratura, e il passaggio di mezzi agricoli pesanti o del pascolo intensivo, compatta il terreno, rendendolo ancora più sterile.

A questo punto, un terreno per poter produrre, ha bisogno di fertilizzanti ed insetticidi, che hanno effetti dannosi sull'ecosistema e le falde acquifere.

I prodotti agricoli, inoltre, dal momento della raccolta, iniziano a perdere le loro proprietà nutritive, e con il sistema attuale possono metterci anche settimane prima di giungere sugli scaffali dei supermercati.

VIENI AL NUOVO SUPERMERCATO!

Il 24 e il 25 Marzo 2012 incomincia la rivoluzione alimentare: realizziamo un orto condiviso in cui poter raccogliere ortaggi freschi, a costo zero, a kilometro zero, senza imballaggio, con pochissima fatica, tanta allegria e replicabile ovunque!

Costruzione di bancali METODO FRESCONI

Utilizzo di ramaglie, legna di potatura per realizzare bancali a linee di livello per una irrigazione passiva a basso apporto idrico, per il miglioramento del terreno ed a lento rilascio degli elementi nutritivi per le piante;

Utilizzo di micelio ( ife o “radici” del fungo) per la decomposizione del legno, il conseguente rilascio dei nutrienti alle piante, la produzione di funghi ed, in città, per bonifica di terreni inquinati (plastica, asfalto, metalli pesanti e molto altro);

Produzione di biocarbone (carbone per uso agricolo ad alto contenuto di carbonio ottenuto per pirolisi) come ammendante del terreno in grado di aumentare il tasso di decomposizione, l'assorbimento dell'acqua, neutralizzare il ph e portare l'umus in profondità.La sua produzione genera una fiamma sulla quale cucineremo;

Copertura di sfalcio verde come pacciamatura per preservare il terreno dagli agenti atmosferici;

Piantumazione di ortaggi con il metodo della consociazione sinergica, per preservare la fertilità del suolo, che anche grazie ala pacciamatura, non dovrà più essere concimato, e per aumentare la biodiversità vegetale e animale;

Per partecipare basta portare dei semi/piantine e del cibo da condividere e se possibile, attrezzi da lavoro e guanti.

L'evento si terrà a Ragusa.

CONTATTI: Tel. 320/0849593 Ruben - 327/5632352 Filip




Nessun commento: