8 commenti:

  1. Sono conttenta di aver trovato un blog di permacultura in Sicilia perche`
    sono interessata venire all'incontro e spero di potercela fare, ma si vedra`.
    Nel frattempo vi contatto perche` mi sono da poco trasferita in Puglia dagli USA e sto ristrutturando la casa che era dei miei con 1 ettaro e 1/2 di terreno. Ho seguito e completato il corso di permacultura a San Francisco nell'estate del 2007, ma adesso che mi trovo con tutto questo terreno a disposizione dove posso fare quello che voglio, scopro che non ho la piu` pallida idea di come cominciare. Non so quali sono le piante adatte alla zona e dove trovarle e il gruppo pugliese non da` segni di vita...anche se ho provato a contattarli un paio di volte.
    Avete per caso qualche consiglio, tipo articolo o simile che parli delle piante adatte al nostro sud da un punto di vista della permacultura??
    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro tanto successo con le vostre iniziative.
    Anna Maria

    RispondiElimina
  2. Benvenuta Anna Maria,
    delle piante pugliesi non sono informato.
    Nel frattempo potresti iniziare un indagine conoscitiva in zona; chiedendo agli anziani e ai vicini si ottengono buone info. Poi internet e le vecchie biblioteche sono ottimi ispiratori. Qual'è il tuo progetto generale?..spero ci si possa incontrare in sicilia..
    pacciamo le mani
    pepparena

    RispondiElimina
  3. Ciao PeppArena,
    grazie per la risposta. Principalmente vorrei crescere il piu` possibile piante che siano utili dal punto di visita alimentare, che si rigenerano, che attraggono insetti predatori e impollinatori, che non richiedano tanta acqua. E` questo che intendevi per progetto generale?
    Ciao, AM

    RispondiElimina
  4. Uhè!Quassù nel profondo nord stiamo cercando di costruirci casa... temo che anche quest'anno dovremo saltare l'appuntamento (questa volta con un tot di rammarico in più)
    Pacciamo le mani e (non appena avremo un tetto) vi si invità tra le nebbie eterne ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao Ortodicarta, mi fa piacere che segui il nostro blog. Sei trai i nostri siti interessanti. Grazie per il tuo lavoro, ti seguiamo con grand attenzione. ciao Serena

    RispondiElimina
  6. Ciao Annamaria,
    potresti provare a chiedere informazioni anche alla banca del germoplasma di Bari (per sapere cosa e dove cercare, non credo che rilascino semi da piantare in azienda) e a qualche agenzia regionale che si occupa di biodiversità (tipo l'arsia toscana).
    teoricamente ci sono istituzioni che hanno l'obiettivo di tutelare la biodiversità...quindi qualcosa dovrebbero pur sapere.

    RispondiElimina
  7. Salve,
    vorrei sapere se c'è disponibilità per cinque persone.
    Veniamo da Messina e vorremmo partecipare alle giornate di venerdi, sabato e domenica sfruttando i posti in sala comune.
    Vorrei sapere, inoltre, se ci sono altre spese da affrontare.
    Grazie!

    RispondiElimina
  8. Antudo AnnaMaria! T'hanno bendetto sulle possibilità, che in effetti alcune scelte forse fanno parte dei 'potenziali allo stato indefinito' ma mi piace pensare che la Tua esperienza ti apra adatte 'vie' nel realizzare.
    Ma c'è scarsità d'Acqua lì? Perchè non dai retta ad Ighina!
    Riguardo alle piante ti chiedo per il meglio un pò d'attenzione anche su questi aspetti: *Gli Oli Essenziali e i Toni Singoli*
    I Regni della Frutta, delle Erbe e dei Fiori attraverso Karen Danrich "Mila"http://www.stazioneceleste.it/rize+jelaila/rize/LOLight/LOL_2007_09_28.htm
    *Creare un orto autosostenibile in Ascensione*
    I Regni Vegetali della Frutta, della Verdura e della Frutta a Guscio in genere attraverso Karen Danrich "Mila" http://www.stazioneceleste.it/rize+jelaila/rize/ALBERI_PIANTE/ALBERI_PIANTE_2006_10_04.htm

    ...Bendirì di Trillati! =))

    RispondiElimina